Desy Giuffrè Elisabetta Cametti

Segnalazione Speciale: "K - I Guardiani della Storia" di Elisabetta Cametti

lunedì, gennaio 13, 2014Desy Giuffrè



Quando il Thriller fa battere il cuore…




My beloved readers,

innanzi tutto... buon lunedì! ^^ L’inizio settimana, si sa, è sempre un po’ traumatico per tutti -sebbene io non possa fare a meno di amarlo, considerandolo il motore di partenza per una nuova traversata di lavoro!- , ma non temete... Holly Girls ha preparato per voi uno Speciale ricco di mistero e suspance, senz’altro capace di rendervi più entusiasmante il ritorno al tam-tam quotidiano. 

Oggi vorrei infatti parlarvi di Katherine Sinclaire, protagonista indiscussa di K – I Guardiani della Storia -romanzo d’esordio firmato da Elisabetta Cametti e pubblicato dal marchio Giunti Editore nella sua poliedrica collana Mistery- , nonché del segreto che aleggia attorno alla 9Sense Publishing -colosso editoriale per cui Katherine lavora- , dal quale prendono vita le incredibili avventure dell’eroina sopracitata.


I lettori più affezionati sapranno bene che a casa Holly Girls le segnalazioni letterarie risultano essere piuttosto sporadiche perché dedicate unicamente alle letture che riescono a far breccia nel mio cuore; ebbene, stavolta posso garantirvi che proprio non avrei potuto esimermi dalla voglia di condividere con voi le impressioni scaturite da questa mia ultima lettura. Parola di Desy! ;-)

Inizio con il presentarvi la bravissima autrice del romanzo in questione:

Elisabetta Cametti è nata nel 1970 in una piccola località ai piedi del Monte Rosa. Si è  laureata in Economia e Commercio e ha intrapreso la strada del marketing. Dopo circa vent’anni di esperienza in importanti multinazionali, ha scelto di dedicarsi alla sua passione più grande: scrivere. "K – I Guardiani della Storia" è il suo romanzo di esordio.

A questi dati generici, aggiungo alcune mie considerazioni personali in merito al suo stile di scrittura, che non posso fare a meno di ritenere uno dei più meritevoli di attenzione nell’odierno panorama letterario italiano. 

La sua “penna” è ricca, variegata, guidata da un impulso narrativo incapace di annoiare il lettore, bensì di catturarlo e renderlo partecipe delle azioni descritte.
Come già detto, "K– I Guardiani della Storia" è il suo romanzo di esordio. Di seguito ne riporto la trama: 
 
È bionda, combattiva, porta spesso tacchi alti, dorme quattro ore per notte e adora gli animali, soprattutto il suo bellissimo gatto nero, l’unico a dividere con lei l’appartamento londinese.
Katherine Sinclaire è  il direttore generale della 9Sense Publishing, una delle più potenti case editrici del mondo. Ancora per poco però, perché quell’impero sta per crollare, insieme alla sua vita e a tutte le sue certezze. Convocata d’urgenza da Bruce Aron, l’amministratore delegato del gruppo, nonché suo grande amico e sostenitore, Katherine si trova davanti una sorpresa raccapricciante: Bruce si è sparato. Prima di morire, però, le ha lasciato una chiavetta usb con scritto “Fighter”, il nome con cui amava chiamarla. È il primo di una serie di indizi sempre più inquietanti che da Londra condurranno Katherine al Lago di Bolsena, in uno dei siti archeologici più misteriosi della storia. Accompagnata dall’affascinante Jethro, enigmatico amico di Bruce, Katherine si ritroverà nelle viscere della terra, al centro di un cerimoniale oscuro appartenuto a una delle civiltà più affascinanti mai esistite: gli etruschi. Che cosa lega la 9Sense Publishing a quel sito inesplorato? Qual era il segreto di Bruce? E quale terribile sacrificio sta per essere compiuto? L’avidità, il coraggio, la speranza, la passione, l’ira e l’amore si fondono e danno vita a un’avventura che si snoda tra Londra, le Alpi e il lago di Bolsena e conduce nel punto dove tutto ebbe inizio e dove tutto potrebbe finire…

Un thriller dinamico, dai risvolti mai scontati, a tratti spasmodico. Una trama dai contorni così ben definiti da riuscire a confondere realtà e mistero in un accrescere di emozioni e adrenalina che accompagnano la lettura fino all’ultimo segreto da svelare.

Uno degli elementi che più ho amato in "K– I Guardiani della Storia", è la continua presenza del pensiero di Katherine, la protagonista, nel corso dell’intero romanzo: le sue impressioni, i suoi stati d’animo, la tenacia, il carattere forte che la contraddistingue, la passione con cui affronta ogni prova da superare, il terrore che l’assale di fronte ad alcune domande le cui risposte si rivelano essere fatali… 
Sono, questi, tutti gli ingredienti che fanno di Katherine Sinclaire una protagonista indimenticabile.

Ad accrescere il fascino di una donna dai tratti tanto decisi, vi è il protagonista maschile che l’affianca nel suo viaggio verso gli Inferi: Jethro Blake. Uomo enigmatico, dall’apparente morale integra e guidato da un profondo senso di giustizia che conquista immediatamente il cuore di ogni lettrice.

Ma il simbolo per eccellenza che potrebbe rappresentare il romanzo è lei: l’Isola Bisentina, luogo in cui l’autrice decide di racchiudere il cuore delle avventure che ha voluto raccontarci. Il legame che lega l’Isola in questione con l’antica civiltà etrusca nasce da un tempo arcano e che trascina con sé segreti inconfessabili.

Elisabetta Cametti ha voluto unire Storia e antiche credenze per ottenere un mix di suspance davvero incredibile, capaci di erigere un Thriller dal sapore tutto italiano e di grandi potenzialità.

Per i più curiosi, basti sapere che l’Isola Bisentina custodisce -al di là del romanzo “K– I Guardiani della Storia”- realmente innumerevoli fonti d’ispirazione artistica -letteraria e non solo- , grazie alle sue antichissime origini velate da un’evidente aurea di mistero. L’isola è oggi proprietà privata della famiglia dei Principi del Drago, ed è inaccessibile perché raramente aperta al pubblico. Al suo interno si trovano ben sette chiese e le rovine della Malta dei Papi -ovvero il carcere scavato nel tufo e destinato (a vita) agli ecclesiastici che si macchiavano di eresia, a cui ci si accede per mezzo di un pozzo lungo 30 metri-.

Insomma, i motivi per cui vale davvero la pena di leggere “K– I Guardiani della Storia” sono innumerevoli sia dal punto di vista della trama narrata, che dal puro e semplice piacere letterario, fino a giungere ad un finale… per nulla scontato.

E’ per me sempre fonte di gioia poter condividere l’entusiasmo di una lettura capace di farmi scorrere più veloce il sangue nelle vene, e sì: "K– I Guardiani della Storia" si aggiunge alla lista di questi romanzi  che mi piace considerare preziosi.

Non mi resta che porgere i miei più sinceri auguri ad Elisabetta Cametti, certa che il suo cammino d’autrice le si presenterà ricco di grandi soddisfazioni ed emozioni indimenticabili.

A tutti voi buona lettura e…

Alla prossima! 

Desy

 
Clicca sul video per vedere Elisabetta Cametti e la sua presentazione di "K, I Guardiani della Storia"





You Might Also Like

0 commenti

"Lo stare insieme è nello stesso tempo per noi essere liberi come nella solitudine, essere contenti come in compagnia."
Emily Brontë

Recent Posts

Siti&Blog Amici

Popular Posts